Gli errori da evitare nella lettera di presentazione

Dopo aver visto il perché scrivere e come scrivere una lettera di presentazione da allegare al curriculum,vediamo ora quali sono gli errori da evitare nella lettera di presentazione. E’ molto importante, prima di inviare qualsiasi cosa, la rilettura e la correzione, in cui verificare:

  • gli eventuali errori grammaticali, di sintassi o di ortografia: il linguaggio usato deve essere scorrevole e lineare (attenzione alla coerenza dei modi verbali);
  • gli errori di punteggiatura e di battitura;
  • dimenticanze relative ai dati personali, le informazioni sull’Azienda, le intestazioni, la data;
  • parlare sempre in prima persona;
  • l’autorizzazione al trattamento dei dati personali (d. lgs. 196/2003): anche se riportata nel Curriculum, è sempre ben accetta;
  • Frasi come “Essere inserito nel vostro organico corrisponde alla massima delle mie aspirazioni professionali” o “desidero crescere professionalmente attraverso la Vostra Azienda, leader del settore ecc.” rischiano di essere controproducenti. Se l’Azienda è leader del settore non ha bisogno della nostra conferma; per contro, se sa di non esserlo, potrebbe sembrare un’inutile adulazione;
  • Presentare se stessi e i propri obiettivi professionali è lo scopo principale della lettera ma bisogna cercare di non essere ripetitivi (ad esempio dosando gli aggettivi realativi alle proprie qualità e competenze). Altro elemento importante è l’oggetto della lettera di presentazione che deve essere breve, chiaro e privo di termini superflui; tuttavia, scrivere “Autocandidatura” o “Candidatura per Nome Posizione” è meglio che un semplice “Invio CV”.

Infine, è fondamentale non cadere nella banalità. Un candidato non motivato, con un approccio superficiale e perlopiù materialistico verso l’offerta di lavoro non avrà l’attenzione del selezionatore. Lo spirito giusto è quello di dimostrare di desiderare che ci sia data un’opportunità e di volerla cogliere.

La lettera di presentazione ha l’obiettivo di spiegare che crediamo nella nostra candidatura e che abbiamo fondate ragioni di credere nell’Azienda, perché magari proprio quell’offerta di lavoro potrebbe essere l’occasione giusta per noi. 😉

Hai qualche domanda da fare? Lascia un commento, oppure se pensi sia interessante, condividi l’articolo! 🙂

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*