Cercare lavoro nel 2016: gli strumenti per farlo sono cambiati!

Trovare lavoro
Come trovare lavoro nel 2016!

Cercare lavoro oggi significa mettersi in linea con gli strumenti e le tecnologie correnti

Molti di voi, che seguono il blog da tempo, sanno che da oltre 10 anni ci occupiamo di Selezione & Formazione in piccole, medie e grandi realtà aziendali e che siamo attivi ogni giorno sulla maggior parte dei portali/siti internet che trattano il tema del lavoro.

Ogni settimana leggo centinaia di CV e svolgo decine di colloqui per posizioni di lavoro differenti in realtà aziendali diverse.
Spesso intervengo in radio con la rubrica dedicata al tema più importante:”Cercare lavoro” e in base ai tantissimi commenti che ricevo, mi accorgo che molto spesso i candidati non sono in linea con gli strumenti e le tecnologie usate attualmente nel mercato del lavoro.

Come cercare lavoro nel 2016? 

Direi, innanzitutto, di fare un passo indietro.
In passato avrei dato dei consigli completamente diversi…perchè la società e il mercato del lavoro erano definiti da dinamiche completamente distanti da quelle degli ultimi anni.
E’ finita l’epoca in cui basta scrivere un buon CV e una lettera di presentazione per ottenere un colloquio!
Questo non significa, come spesso sento dire in giro, che questi elementi non siano necessari, semplicemente non sono gli unici elementi da tenere in considerazione. O meglio, da soli non bastano per raggiungere l’obiettivo.
Cosa è successo al mondo del lavoro?
Dove si trova, oggi, il punto di incontro tra domanda e offerta di lavoro?
Quest’ultima domanda porta in sè la risposta.
Per chi non l’avesse ancor capito, il “lavoro” ha un “mercato” di riferimento che ne regola l’andamento…proprio come nell’economia.
Dietro a un’offerta di lavoro, infatti, c’è un’Azienda, un Libero Professionista o un committente che ha bisogno di un “lavoratore” per svolgere un’ “attività”.
Quest’ultima verrà retribuita secondo l’accordo stabilito dalle parti a priori.
Quindi l’Offerta è regolata dai “datori di lavoro”.
La Domanda è regolata dai “lavoratori” o “prestatori d’opera”.
Questi cederanno “attività lavorativa” in cambio di “denaro” ai datori di lavoro.
Arrivato a questo punto è abbastanza chiaro che l’operazione di “scambio” avviene come una vera e propria vendita in cui sia l’acquirente che il venditore devono essere soddisfatti dell’affare fatto!

Quindi, alla domanda…come faccio a trovare lavoro nel 2016?
La risposta più sincera e utile è quella di iniziare a considerare la ricerca di lavoro un vero e proprio “lavoro” in cui bisogna impegnarsi a trovare l’azienda giusta, quello che desideriamo realmente fare, e a quale condizioni.
Capire come potersi proporre e come “vendere” il proprio profilo nel migliore dei modi.
Come fare?
Una tecnica utilissima per costruire la vostra reputazione online  è il personal branding. Un tempo Internet era un luogo per soli addetti ai lavori, oggi invece la Rete è un’estensione del mondo reale, dove da una parte della strada ci sono persone che cercano lavoro e dall’altra le aziende e le agenzie alla ricerca di figure professionali, è il momento quindi di giusto posizionamento per il vostro profilo professionale e farvi notare

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*